Presentata ufficialmente la Fondazione Ospedale di Sassuolo Onlus

Presentato il progetto “Fondazione Ospedale di Sassuolo”
5 Marzo 2012
Una colonna laparoscopica in dono alla Ginecologia
16 Febbraio 2016
Show all

Presentata ufficialmente la Fondazione Ospedale di Sassuolo Onlus

E’ l’importante approdo di un percorso di elaborazione e collaborazione tra diverse persone, unite tra loro nel comune intento di offrire uno strumento capace di contribuire alla tenuta del welfare sanitario e socio assistenziale del territorio. Tra i graditissimi ospiti anche Nek che ha voluto portare il suo personale saluto



FilippoNevianiDa un lato la volontà di incrementare la dotazione di apparecchiature, impianti, strumenti diagnostici a disposizione dell’Ospedale di Sassuolo, dall’altro quella di favorire le attività socio-assistenziali del Distretto Sanitario. Sono questi i due obiettivi primari che intende perseguire la neonata Fondazione Ospedale di Sassuolo Onlus,presentata ufficialmente questa mattina presso la sala convegni dell’Ospedale di Sassuolo durante un incontro al quale hanno preso parte, con calore e attenzione, davvero tante persone; tra gli opsiti autorità, rappresentanti delle istituzioni – tra i quali il Sindaco del Comune sassolese Luca Caselli e Claudio Pistoni, primo cittadino di Fiorano e Presidente dell’Unione dei Comuni del distretto Ceramico – rappresentanti del mondo sanitario e del volontariato, semplici cittadini. Una piacevolissima sorpresa è stata anche la presenza di Nek che con un toccante intervento ha ricordato il suo stretto legame con l’Ospedale di Sassuolo e l’importanza di investire sulla salute della comunità con strumenti che valorizzano la qualità delle persone e la loro generosità.

La Fondazione vuole essere in primo luogo un’entità dinamica in grado di interagire e fare sinergia con le istituzioni e le forze vive del territorio, con l’associazionismo del volontariato e quello di servizio, per contribuire così a rafforzare, quella rete integrata di servizi alle persone e alla comunità fondamentale per la tenuta del welfare nei territori. Con la sua costituzione inoltre, si punta a facilitare anche il confronto costruttivo con tutti i soggetti, privati e pubblici, del mondo associativo ed economico che agiscono in ambito locale, individualmente o in forma aggregata.

“La Fondazione Ospedale di Sassuolo Onlus che oggi abbiamo la soddisfazione di presentare, rappresenta l’approdo di un percorso di elaborazione e collaborazione tra diverse persone, unite nel comune intento di offrire al territorio e alle comunità cittadine uno strumento capace di contribuire alla tenuta del welfare sanitario e socio assistenziale locale e adatto ad interagire con i soggetti che su questo territorio operano nella dimensione, delicata e complessa, della salute e dell’assistenza”, ha sottolineato al momento della presentazione il noto imprenditore e presidente della neonata Fondazione Romano Sghedoni.

La scelta della sua istituzione scaturisce da più motivazioni: la prima, la più forte, affonda le radici nella volontà di creare uno strumento affidabile e agile che consenta a chi è chiamato a gestirla di non disperdere nessuna risorsa, di allocarle in modo progettualmente mirato e, a coloro che sono intenzionati ad offrire il proprio sostegno e contributo, di avere la certezza di un utilizzo virtuoso delle risorse raccolte, con una positiva e proficua ricaduta per l’intera comunità.

Altrettanto radicata poi è la volontà di potere disporre di un punto di riferimento, autonomo e indipendente, in grado di fare sintesi tra le istanze provenienti dal territorio e la possibilità di dare risposte attraverso l’Ospedale di Sassuolo, “Una struttura, doveroso ricordarlo, moderna ed attrezzata, che vanta professionalità di elevato profilo, delle quali, credo, tutti dobbiamo essere orgogliosi. Nelle scelte che andremo a fare dovremo anche sempre ricordare che l’ospedale di Sassuolo si colloca all’interno della rete provinciale. Secondo quanto definito dal PAL, il Piano Attuativo Locale, rappresenta l’ospedale di riferimento per l’area sud della provincia. Si tratta di un riconoscimento che ne certifica qualità e professionalità, e che tuttavia, contestualmente, ci rammenta come il bene comune deve essere l’obiettivo primario delle nostre azioni e prevalere sempre su tendenze localistiche o autoreferenziali. Ed è anche per questa ragione che  lo Statuto prevede sì azioni e progetti a favore dell’Ospedale di Sassuolo, ma anche attività di tipo socio-assistenziali operanti nel distretto Sanitario di Sassuolo”, ha quindi aggiunto l’avvocato Stefano Vincenzi, designato alla carica di vice-presidente del neonato ente.

Ora l’obiettivo è rendere immediatamente operativa la Fondazione definendo un programma  d’iniziative, anche divulgative, tra le quali un convegno aperto alla cittadinanza che avrà la duplice finalità di favorire la raccolta di fondi e aumentare la sua riconoscibilità.